fbpx

Disintossicare il corpo con gli alimenti è una pratica che, oltre ad andare molto di moda, racchiude in sé un reale valore, producendo effetti visibili ed evidenti.

Dal “dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei” alle ricette detox il passo è breve.

Ormai i ricettari di piatti disintossicanti e depuranti si sono moltiplicati e le persone, forti di una tendenza sempre più in auge, non nascondono più la volontà di sostituire un piatto elaborato e molto gustoso con uno all’apparenza più “povero” e semplice, ma dall’elevato valore nutrizionale oltre che salutare. In cima alle ricette che sposano la dicitura di “detox” ci sono le zuppe, unione perfetta di sapore, creatività, nutrizione e depurazione.

Dalle vellutate o creme alle vere e proprie zuppe fino ai minestroni, di ortaggi, legumi, verdure. La fantasia si può scatenare con accostamenti di sapore ed esperimenti.

Ecco un metodo semplice ed efficace per depurare il corpo dicendo addio a ciò di cui non ha bisogno, con un occhio sempre aperto alla linea.

Le zuppe detox per ripulire l’organismo

Mentre si eliminano le tossine e si ripulisce l’organismo, si assumono i nutrienti necessari alla salute: fibre, vitamine, liquidi, che sono elementi fondamentali per il benessere dell’organismo stesso. La storia culinaria delle zuppe è, come facilmente immaginabile, antichissima e molto diffusa su tutti i territori.

A base di alimenti della terra, dei frutti della fatica del lavoro contadino, socialmente in passato era relegata a uno status sociale specifico.

Contrastato, e allo stesso tempo ostentato, dall’opulenza e dalla “grassezza” di piatti e ricette delle firme più prestigiose della cucina o di una classe che anche attraverso il cibo intendeva distinguersi. Ma questi ormai sono ricordi di un passato lontano.

I frutti della terra, il kilometro zero e la genuinità della materia prima sono i protagonisti indiscussi delle più prestigiose tavole.

E l’attenzione alla linea e alla composizione nutrizionale dei piatti rappresentano indicatori importanti nella scelta di un qualsiasi menù.

Zuppa detox: piatto povero, ricco di benessere.

Per questo la zuppa, di per sé “povera”, diviene il piatto più ricco per chi ci tiene al benessere del proprio organismo. Le sue proprietà depuranti e nutrienti sono ben note.

Si tratta di un piatto che già di base è molto ricco di liquidi (che si tratti di semplice acqua o di un brodo più carico), che svolgono la funzione di solventi di principi attivi protettivi oltre che dotati di capacità depurative, diuretiche, idratanti, riequilibrando i liquidi corporei persi.

Da non sottovalutare l’effetto saziante di acqua e ortaggi, per coloro che hanno problemi di peso.

Ma anche l’aspetto più estetico, legato all’attività di favorire l’attenuazione di aridità della pelle e del fastidioso inestetismo della cellulite.

Grazie all’elevata componente minerale e vitaminica delle verdure e alle fibre naturalmente presente nei legumi, infine, le zuppe sono di supporto a prevenire infiammazioni e squilibri articolari, come pure a regolarizzare il transito intestinale.